7 April 2018

Controlla la tua auto e riparti alla grande!
Vecchia Fiat 500

Volete rivendere l’auto usata ma cercate di aumentarne il valore? Non è facile, in quanto per mantenere alto il valore di una vettura, serve costanza e impegno nel tempo. Per mantenere alto il valore dell’auto prima di rivenderla è opportuno mettere in campo sempre una serie di valutazioni e accorgimenti in modo tale da preservare il valore generale della vettura. Le valutazioni da fare sono essenzialmente tre:

  • lo stato del motore e dei suoi componenti, nonché la manutenzione o la cronologia degli interventi effettuati sull’automobile;
  • la quantità di chilometri percorsa dal veicolo;
  • lo stato della carrozzeria e la parte esterna dell’auto hanno un ruolo cruciale nel primo impatto per un potenziale acquirente.

Tutti questi fattori andranno ad influire su quello che è il valore della vostra auto usata. Quindi è opportuno tenere sempre sotto controllo ogni aspetto in modo tale da garantire il giusto valore.

L’importanza del fattore estetico per l’auto

Per quanto riguarda il discorso puramente estetico è opportuno, per la cura dell’auto, utilizzare dei prodotti che possano evitare il deterioramento sia della parte interna della carrozzeria che di quella esterna. Uno dei passaggi cruciali riguarda proprio l’accuratezza nel preservare l’automobile. Non è opportuno lasciarla al sole per troppo tempo, soprattutto in estate. Inoltre, in alcune fasi sarà anche bene usare dei prodotti specifici per l’automobile in modo tale da lucidarla e prevenire qualunque tipo di usura.

Invece, per quanto concerne gli aspetti legati alla manutenzione del motore o al chilometraggio, bisogna intervenire in modi differenti nell’arco del tempo. Non è bene puntare sempre e solo sul risparmio, ma piuttosto dovete farvi rilasciare un tagliando da un autoriparatore di fiducia che dia tutte le informazioni in merito al chilometraggio, al piano di manutenzione e ai ricambi sostituiti con i codici di riferimento. Anche i liquidi che sono stati sostituiti, nonché tutti i controlli e gli interventi effettuati devono essere ben specificati e dimostrabili. Dovete avere e dare l’idea di quella che è la storia della vostra automobile, in modo tale da poter garantire ad un potenziale acquirente tutte le informazioni del caso. È bene anche conservare le fatture degli interventi effettuati per la manutenzione del veicolo, insieme al libretto. Potrete così dimostrare facilmente a un potenziale acquirente tutto quello che avete fatto all’auto e la manutenzione garantita.

Sull’uso dei chilometri, chi ha comprato un’auto o ha intenzione di farlo puntando al mercato di seconda mano, deve sempre richiedere questi documenti. Infatti ci sono alcuni casi in cui i chilometri vengono scaricati in maniera non legale dalle vetture. Volete effettivamente sapere quanti km ha un’automobile? Chiedete all’autoriparatore oppure a chi ve la sta vendendo di farvi dare tutta la storia della manutenzione.

Chi vende un’auto usata senza un piano di manutenzione ben dettagliato oppure senza garanzie di codici sui ricambi di pezzi o sui prodotti utilizzati, potrebbe danneggiarvi e truffarvi. Se è vero che a volte è possibile trovare dei prezzi eccezionali in questo senso, è anche vero che però si rischierebbe di fare un acquisto di qualità scadente senza verificare tutti i dettagli del caso.

Blog

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi