You are currently viewing Centralina aggiuntiva: guida alla scelta delle migliori

Centralina aggiuntiva: guida alla scelta delle migliori

La centralina aggiuntiva per auto è un componente elettronico che viene installato sul mezzo per migliorarne le prestazioni. Molte case automobilistiche limitano le potenzialità dell’auto attraverso delle impostazioni interne all’azienda.

Questi dispositivi non rivoluzionano la meccanica della vettura ma assicurano prestazioni migliorate. In questo articolo approfondiamo l’argomento per aiutarti a non commettere errori che potrebbero danneggiare l’auto.

Cos’è una centralina aggiuntiva?

La centralina aggiuntiva è un accessorio in grado di agire sui parametri ECU della macchina, andando a migliorare la guida che risulta più efficiente. Il tutto avviene grazie alla modifica delle prestazioni, possibile grazie alla centralina installata sull’auto.

Questo dispositivo elettronico si trova in commercio in versioni che si possono installare indifferentemente su auto con motore diesel o a benzina. Inoltre sono molto versatili e riescono a soddisfare le esigenze di chi si ritrova con criticità diverse.

Perché installare una centralina aggiuntiva?

Una centralina, sia quella interna che quella aggiuntiva, serve per modificare alcuni parametri dell’auto che vengono definiti con il termine mappatura. Si tratta di un lavoro piuttosto complesso che può eseguire soltanto chi ne ha le competenze e le capacità.

Tra le funzioni principali di una centralina ci sono quelle di aumentare i cavalli del mezzo e quella di abbassare i consumi dell’auto.

Aumentare i cavalli

Modificare la centralina vuol dire agire sulla potenza e sulla trasmissione di coppia dell’albero motore. Questo va ad accrescere la potenza espressa in cavalli e la macchina avrà prestazioni migliorate sia in fase di sorpasso sia in tratti di salita.

Ridurre i consumi

Alcune centraline non si applicano per aumentare le prestazioni in accelerazione ma per abbassare il livello dei consumi di carburante. La centralina può essere modificata e regolata in modo che incida sui consumi, riducendoli.

Tipologia di centraline

Assicurati che la centralina aggiuntiva che vuoi installare sulla tua auto sia quella giusta. Per prima cosa devi controllare la compatibilità, il modello e la marca e a seguire capire quale tipologie scegliere.

Centraline analogico-manuali

Sono le centraline vecchio stampo, quelle analogiche che ormai oggi, con l’avanzare della tecnologia, non vengono quasi più utilizzate. Sfruttano un sistema molto semplice basato sul posizionamento di un resistore elettrico tra la centralina vera e propria e la meta dei suoi impulsi elettrici.

Riducendo l’intensità degli impulsi verranno meno anche le limitazioni che frenano le prestazioni dell’auto. Oggi non vengono più installate di frequente anche perché richiedono un’alta precisione nell’installazione e sono state surclassate da quelle digitali programmabili.

Centraline aggiuntive digitali programmabili

Le centraline digitali agiscono direttamente sui software e non sugli impulsi ed hanno la stessa funzione di quelle analogiche ovvero quello di ridurre gli impulsi elettrici. Molto più moderne e innovative, hanno il vantaggio di poter essere riprogrammate.

A seconda delle esigenze del proprietario della macchina si possono impartire comandi diversi. E’ evidente che risultano più comode ed efficienti rispetto a quelle analogiche, che non permettevano di intervenire sulle prestazioni della vettura più volte.

Come funziona una centralina aggiuntiva

Funzionano tramite l’invio di precisi segnali elettrici e assicurano ottimi risultati. Le più performanti sono quelle di nuova generazione, molto più efficienti rispetto a quelle analogiche di un tempo.

Non tutti conoscono le differenze tra la rimappatura della centralina e una centralina aggiuntiva. Rimappare la centralina in uso all’auto significa modificarla in maniera definitiva. In pratica si interviene annullando tutto ciò che conteneva in precedenza e si riscrivono tutte le sue funzioni e le istruzioni che invia all’auto.

Ci sono due sistemi per rimappare una centralina, quello manuale e quello attraverso il pc. Nel primo caso l’intervento è un po’ rischioso perché intervenendo autonomamente si può perdere la garanzia.

Il secondo sistema riguarda il digitale e si effettua con l’accesso al software e ai codici interni della centralina. In genere questi dati sono bloccati dalle case produttrici per evitare che si possa intervenire liberamente sulla centralina. Ricorda che le modifiche apportate potrebbero incidere in maniera positiva ma anche negativa sul funzionamento della macchina.

L’installazione di una seconda centralina vicino a quella già in dotazione all’auto può essere la soluzione migliore. In pratica non occorre fare una rimappatura, evitando rischi inutili, e si possono ottenere buoni risultati.

Anche se non è certo la stessa cosa, prediligere una centralina aggiuntiva ti mette al riparo da possibili danni irreversibili e dalla perdita della garanzia. Inoltre la centralina aggiuntiva si può togliere in qualsiasi momento, senza che si manifestino problemi alla macchina.

Migliori centraline aggiuntive

Non sempre l’aggiunta di una centralina è la soluzione giusta per la macchina, potrebbe essere meglio effettuare una mappatura. Ma se vuoi installare una centralina aggiuntiva (vedi qui le offerte) informati tenendo conto del modello e della marca.

Altro particolare da non trascurare prima di installarla è controllare che quella che hai scelto vada bene per l’auto a benzina o a gasolio. La maggior parte delle centraline sono concepite per le macchine diesel.