17 September 2018

Controlla la tua auto e riparti alla grande!
Filtro antiparticolato diesel

Il filtro anti particolato, ovvero FAP è un dispositivo che viene installato sulle automobili di tipo Diesel. Questo dispositivo nasce dall’idea delle case automobilistiche di cercare di rispettare al massimo le normative europee in merito alle emissioni di gas di scarico. Il FAP cerca di agire diminuendo le emissioni di particolato, ovvero gli idrocarburi policiclici aromatici. Queste sostanze sono pericolose per l’ambiente e devono essere tenute lontane dell’atmosfera in modo da evitare problemi di salute. I veicoli Euro 5 oppure quelli Euro 4 sono dotati di questi dispositivi.

Come funzionano i filtri FAP nei motori delle auto Diesel

I filtri FAP (oppure Dpf) vengono installati all’interno degli impianti che gestiscono la diffusione dei gas di scarico delle automobili. I filtri FAP sono costituiti da una parte meccanica che serve a trattenere le polveri sottili con un pre-catalizzatore. Questo filtro finisce per intasarsi e quindi deve essere sempre verificato e tenuto sotto controllo per cercare di garantire il corretto funzionamento del sistema. Quando il filtro anti particolato si intasa, allora è opportuno mettere in campo una rigenerazione veloce oppure effettuare una verifica. L’intasamento del filtro solitamente si verifica per alcuni modelli di automobili che hanno già un difetto in questo senso. In alcuni tipi di auto usate, soprattutto in città e per raggiungere distanze brevi, gli automobilisti si trovano ad affrontare le problematiche legate al filtro. E’ bene perciò tenere sempre sotto controllo la propria automobile specie se è un’utilitaria per cercare di arginare questo fenomeno che potrebbe essere rischioso per l’ambiente e per la salute degli automobilisti.

Come prevenire l’intasamento del Fap

Il filtro anti particolato spesso corre il rischio di intasarsi. Come si fa a prevenire questo fenomeno? Per avere sempre la situazione sotto controllo è opportuno verificare tutti i sintomi che presenta l’auto. Se c’è la spia dell’olio accesa o quella del filtro stesso, allora potrebbe esserci un’avaria e quindi è opportuno recarsi subito da un meccanico.

Anche quando il livello dell’olio aumenta improvvisamente oppure quando l’auto non riesce a svolgere correttamente il suo ruolo, è opportuno chiedere subito l’intervento del tecnico. Spesso quando il filtro antiparticolato è intasato si può anche verificare un consumo eccessivo di carburante che bisogna subito tenere sotto controllo. Non aspettate troppo a lungo, intervenite subito ed eviterete guai peggiori. Il consiglio è quello di verificare sempre i veicoli in modo tale da permettere al tecnico dell’automobile di eseguire la rigenerazione e anche di tenere sotto controllo il funzionamento generale della vettura.

Il tagliando deve subito garantire la sostituzione dell’olio, nonchè quella dei filtri, in modo tale da prevenire qualunque tipo di guasto o problema. Cercate sempre consiglio da parte di tecnici specializzati in modo tale da non incappare in questi tipi di problemi che potrebbero guastare in maniera definitiva l’automobile. In alcuni casi per il corretto funzionamento del filtro antiparticolato è opportuno utilizzare degli additivi che siano specifici per la rigenerazione. In commercio ne esistono diversi tipi: è bene chiedere ad un esperto quale tipo di additivo usare!

Foto by Hatsukari715 (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons.

Manutenzione

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi