20 July 2018

Controlla la tua auto e riparti alla grande!
Rifornire carburante auto

Mentre il Governo si occupa degli aspetti fiscali del carburante e le leggi per regolamentare l’attività dei benzinai, il cittadino deve subire passivamente le oscillazioni dei prezzi della benzina. Sebbene non ci siano cose che si possono fare in merito a tasse sul carburante e costi finali, ci sono dei comportamenti virtuosi che si possono tenere alla guida per poter risparmiare carburante.

Come sfruttare al meglio il carburante che mettiamo nella nostra auto? Vediamo nello specifico ciò che è nelle nostre mani e che può tornarci utile.

Risparmiare carburante: ecco come fare

  • Accelerazioni eccessive: quella che viene detta ‘guida sportiva’, è un modo divertente di godersi l’auto, ma negativo dal punto di vista dei costi. Infatti, così facendo costringiamo il motore a risposte pronte e a prestazioni decisamente elevate. Guidare in maniera regolare aumenta la sicurezza e fa risparmiare parecchio carburante.
  • Velocità da crociera: quando in auto si raggiunge una velocità costante, la velocità influisce molto sul consumo del carburante, qualunque esso sia. Per fare un esempio, se in autostrada si percorre un lungo tratto a 90 chilometri orari costanti, consumeremo molto meno che a 120 chilometri orari costanti.
  • Climatizzatore: il condizionamento in auto contribuisce ad aumentare il consumo del carburante, perché il ciclo frigorifero assorbe l’energia elettrica prodotta dal motore. Spegnere il climatizzatore quando la temperatura è di giusto gradimento.
  • I finestrini: cosa che pochi sanno, è che i finestrini aperti creano una maggiore resistenza aerodinamica, costringendo l’auto ad uno sforzo maggiore che influisce sul consumo di carburante.
  • Le gomme: se sono sgonfie comportano una superficie di contatto maggiore tra esse e l’asfalto. La ruota quindi determinerà una maggiore resistenza.
  • Motore fuori giri: evitare di portare l’auto fuori giri, meglio una marcia più alta che forzare il motore con una più bassa.
  • Carico eccessivo: rinunciate al carico che non vi serve. Appesantire l’automobile aumenta lo sforzo della vettura, e ciò implica un aumento del consumo di carburante.
  • Veicoli ibridi: l’uso di veicoli ibridi che prevedano un motore elettrico aggiuntivo, è una scelta oculata per il risparmio di carburante. Il motore elettrico infatti, si comporta esattamente come se si utilizzasse l’alimentazione con carburante, lavorando tranquillamente in parallelo con esso. Il motore elettrico ha anche un’ulteriore importante proprietà, ovvero quella di comportarsi come un generatore. Se vogliamo fare un esempio, anche se piuttosto grossolano quanto perfettamente consono, è lo stesso principio della dinamo delle biciclette. Il risparmio dei consumi che si può avere con questo sistema, va dal 5 all’8%.

Risparmiare carburante: meglio a piedi

Auto in garage: L’ultimo punto lo abbiamo inserito a parte, perché non fa parte della lista dei virtuosismi alla guida per risparmiare carburante. Questo è più un consiglio per un diverso stile di vita, nelle giornate in cui splende il sole e non sia particolarmente freddo. In pratica, il miglior risparmio è spostarsi a piedi. Godersi la giornata senza dimenticare che camminare fa anche molto bene alla salute, oltre a farci risparmiare carburante. Alla fine, se l’auto non è proprio necessaria, per qualche volta si possono anche sfruttare i propri piedi.

Blog

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi