7 April 2018

Controlla la tua auto e riparti alla grande!
Fiat 500

La mitica Fiat 500 nasce a metà degli anni ‘50 sulle ceneri di un altro veicolo di successo, la Fiat Topolino che vide la luce 20 anni prima, nel 1936. L’obiettivo era di costruire un’auto che potesse rappresentare una nuova mobilità per gli italiani, il possesso di un’auto anche da parte del popolo, uscendo dall’ottica dalla vettura disponibile per chi viveva una situazione di particolare agio economico.

Obiettivo centrato, dobbiamo dire: la Fiat 500 ha rappresentato una vera rivoluzione, la possibilità per le persone di muoversi in piena libertà, costituendo anche un mezzo di maggiore sviluppo economico nazionale attraverso la crescita del turismo facilitato della mobilità più agevole. Tanto è stato il successo della Fiat 500 che la Casa automobilistica ha deciso nel 2007 di riproporla in chiave moderna, con un’estetica, una linea che ricorda quella della mitica ma certamente con dotazioni e soluzioni tecniche moderne.

Ogni auto necessita di essere sottoposta ad una corretta manutenzione per garantire la massima durata nel tempo e la piena efficienza, per questo tutte le marche indicano un piano manutentivo cadenzato, il tagliando, che va eseguito in officine serie, meglio se specificamente autorizzate da Fiat, nella fattispecie, per garantire l’utilizzo di materiale di qualità e la sapienza del meccanico che è garanzia di interventi corretti e precisi.

Il tagliando

La nuova Fiat 500 è proposta sul mercato con diverse motorizzazioni sia Diesel che benzina e, ovviamente, il tagliando cui le auto vanno sottoposte è diverso in funzione del motore adottato sulla vettura e anche il costo del tagliando cambia non solo tra Diesel e benzina ma anche nella stessa motorizzazione dipendendo dal materiale utilizzato, dagli eventuali ricambi che si rendono necessari per la piena funzionalità e dal costo della manodopera, diversa da un’officina e l’altra.

Fiat 500 a benzina

Prendendo ad esempio, per una Fiat 500 a benzina con motore 1.2, il tagliando deve essere fatto alla percorrenza di 15 mila Km o, indipendentemente dalla percorrenza, dopo 12 mesi. Tra le manutenzioni certamente il cambio olio e il filtro dell’olio stesso, filtro aria e abitacolo, oltre ovviamente tutta una serie di controlli e tarature.

Fiat 500 diesel

Nel Diesel il costo del tagliando si alza per via del cambio del filtro gasolio che non è presente sul benzina e anche certamente per la criticità del filtro antiparticolato che tende facilmente ad intasarsi soprattutto per gli utilizzi prevalentemente urbani.

Non è, dunque, possibile determinare un costo per il tagliando poiché questo dipende dagli interventi che si rendono necessari, dal costo del materiale che varia a seconda dell’officina cui ti rivolgi e dalla qualità dei ricambi utilizzati originali oppure no. In ogni caso il tagliando è importante per la tua sicurezza e per la lunga vita della tua Fiat 500 nonché per mantenere attiva la garanzia di 24 mesi che, se non rispettassi i tagliandi alla cadenza indicata da Fiat, decadrebbe con aggravio di costi in carico a te in caso di un guasto che è sempre possibile anche su un’auto nuova.

Blog

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi